Luoghi dell' Infinito > Taccuino > Le molte nature del paesaggio

Le molte nature del paesaggio

​Il paesaggio, così come è stato declinato dagli artisti italiani
tra Otto e Novecento. Un percorso che, attraverso novanta opere,
si snoda dalla classicità del paysage historique di epoca romantica all’indagine dal vero dei Macchiaioli, fino alla ricerca divisionista
e alle sperimentazioni del secolo breve. In mostra dipinti di Massimo
d’Azeglio, Telemaco Signorini, Fattori, Lega, Previati, Balla e altri.
“Paesaggi possibili. Da De Nittis a Morlotti, da Carrà a Fontana”,
a cura di Simona Bartolena. Lecco, Palazzo delle Paure, piazza XX Settembre 22; Villa Manzoni, via Don Guanella 1. Fino al 21 novembre. Catalogo La Grafica/Ponte43. Info: comune.lecco.it.