Luoghi dell' Infinito > Taccuino > Gely Korzhev tra realismo e nostalgia

Gely Korzhev tra realismo e nostalgia

​Dopo cinquantasette anni dalla partecipazione alla XXXI Biennale, torna a Venezia l’opera di Gely Korzhev (1925-2012), una delle principali figure del panorama pittorico prima sovietico e poi russo. Il suo stile “severo”, asciutto e d’impatto, tentava di andare oltre i canoni ferrei del realismo socialista. Più di cinquanta dipinti focalizzati sui temi più rilevanti  della sua vasta produzione: dai monumentali nudi alle nature morte,  fino alle immagini espressive e dolenti del secondo conflitto mondiale. “Gely Korzhev. Back to Venice”, a cura di Faina Balachovskaja,  Giuseppe Barbieri, Silvia Burini, Nadezhda Stepanova. Venezia,  Ca’ Foscari Esposizioni. Fino al 3 novembre. Info: unive.it/esposizioni.