Luoghi dell' Infinito > Taccuino > A Palazzo Reale di Milano il Realismo Magico

A Palazzo Reale di Milano il Realismo Magico

​Dopo quasi trent’anni, il Realismo – quello “magico” – ritorna a Palazzo Reale. Un movimento che, nato in Italia tra le due guerre, ha subìto per molto tempo una sorta di damnatio memoriae e che suscita oggi un ridestato interesse. Presenti dipinti di Casorati, come il Ritratto di Silvana Cenni (1922); di Giorgio de Chirico, L’ottobrata (1924) di Carrà, Le figlie di Loth (1919); e di Severini, Giocatori di carte. Un “ritorno all’ordine” onirico e visionario, ovvero magico.“Realismo magico”, a cura di Gabriella Belli e Valerio Terraroli. Milano, Palazzo Reale. Fino al 27 febbraio. Catalogo 24 Ore Cultura. Info: palazzorealemilano.it/mostre/realismo-magico.